ll progetto de La Nazione per i lettori di domani

Balene: uno scarto, una risorsa

Ecco come questi splendidi animali possono condizionare l’equilibrio dell’ambiente e anche il clima

CECINA Sapete che le balene possono aiutare molto il nostro pianeta? Mangiano pesce e krill, ed alcuni sostengono che è un bene ucciderle così aumenta il cibo a disposizione dell’uomo. In realtà da quando le balene stanno scomparendo anche i pesci stanno diminuendo. Si è capito così che i pesci non vengono solo mangiati dalle balene, ma al contrario, grazie a queste ultime la vita marina cresce. Sembra strano, ma una volta che hanno mangiato nelle profondità delle acque al buio, tornano verso la zona fotica ed espellono i loro pennacchi fecali, cioè gli escrementi. Questi sono ricchi di ferro e azoto, nutrienti scarsi nelle acque superficiali e vanno a fertilizzare il plankton.

Lì essendoci molta luce, avviene la fotosintesi. Le balene non fertilizzano solo le acque di superficie ma scendendo e risalendo nella colonna d’acqua, come un nastro trasportatore, fanno sì che il plankton vada in superficie in modo che si riproduca prima di tornare negli abissi.

Il rimescolamento verticale dell’acqua causato dagli anima-li è all’incirca uguale a quello causato dai venti, dalle onde e dalle maree. Quindi più balene significa più plancton vegetale e più pesce e krill per tutti. Il plankton non sfama però solo gli animali marini, ma assorbe anche la CO2 dell’atmosfera.

Quando il plankton sprofonda verso il fondo dell’oceano to-glie il carbonio dalla circolazione. Le balene e tutto il loro ecosistema sarebbero infatti in grado, secondo lo studio del Fondo Monetario italiano, di assorbire anidride carbonica come 4 foreste amazzoniche, circa il 40% di tutta la CO2 prodotta nel mondo. In media una balena nella sua vita riesce ad accumulare 33 tonnellate di CO2, un albero circa 21 kg. Le balene sono quindi una soluzione innovativa ed economica per risolvere il problema del riscaldamento globale.

Secondo la ricerca “gli sforzi per mitigare i cambiamenti climatici devono affrontare due sfide. La prima è trovare modi efficaci per ridurre la quantità di CO 2 nell’atmosfera. La seconda è raccogliere fondi sufficienti per mettere in pratica queste tecnologie.” Una ricerca dell’Australian Antarctic Division così ha indicato le balene o meglio le loro feci, come soluzione al problema perché favoriscono il “sequestro” di carbonio. Insomma, le balene cambiano il clima.

Solo quando le balene riusciranno a tornare in grandi quantità nei nostri mari, il nostro pianeta starà meglio.

Votazioni CHIUSE
Voti: 7

Pagina in concorso