Scuola Media "Staffetti" di Massa (MS) - Classe 3a

Puntiamo i riflettori sulle donne

Per un mondo al femminile le studentesse della “Staffetti“ hanno realizzato bozzetti per statue

Sul nostro libro di antologia abbiamo trovato una sezione intitolata “Un mondo al femminile”, dedicata ad alcuni personaggi femminili che hanno lasciato il segno nella storia italiana (e non solamente in quella). Abbiamo incontrato ad esempio l’artista Frida Kahlo e l’astronauta Samantha Cristoforetti (vedi focus). Nello stesso periodo stavamo studiando il Risorgimento, e siamo stati colpiti da Carlo Pisacane e dalla sua Spedizione di Sapri.

La nostra professoressa ci ha allora mostrato il recente monumento che è stato dedicato alla famosa Spigolatrice di Sapri, ma osservandolo non riuscivamo a ritrovare in quella statua la storia di questa donna, che mentre andava a raccogliere il grano nei campi assiste allo sbarco dei patrioti italiani. Perché non ci riuscivamo? Perché si vede solo una donna con un vestito molto attillato!

Successivamente abbiamo ascoltato la storia di Ilaria Alpi, la giornalista della Rai uccisa in Somalia mentre indagava su un traffico illegale di rifiuti tossici, e anche di lei abbiamo visto la foto della statua che le hanno dedicato, raffigurandola insieme a un’altra giornalista, Maria Grazia Cutuli (del Corriere della Sera), anche lei morta all’estero, e per la precisione in Afghanistan. Dalle statue di queste donne non si capisce che cosa hanno fatto da meritare un monumento, perché … vengono rappresentate nude!

Ecco allora che alcune delle nostre compagne di classe hanno realizzato bozzetti di statue che secondo noi raccontano meglio la vita delle nostre protagoniste.

Votazioni CHIUSE
Voti: 2157

Pagina in concorso